Euritmia

L'Euritmia è un'arte del movimento
 
I movimenti euritmici derivano da una profonda conoscenza dei movimenti che l'essere umano esegue quando parla o canta, per comunicare la sua interiorità e mettersi in relazione coi suoi simili. Le immagini e le qualità caratteristiche di ogni singolo suono, consonanti e vocali, vengono espresse attraverso tutta la persona, che ne è lo strumento corporeo e la risonanza dei moti dell'anima.

 

Inoltre, quale “canto visibile”, l’euritmia è espressione della musica: il movimento esprime non tanto le emozioni che vengono suscitate dall’ascolto di un brano musicale, quanto le leggi musicali stesse; la musica allora appare nell’elemento visibile in modo altrettanto reale quanto lo è nell’elemento udibile e le leggi che la regolano si manifestano anche quali leggi del movimento.

 

In tal modo viene favorita una crescita equilibrata dei bambini, educando gli impulsi della volontà, armonizzando il sistema cardio-circolatorio che risponde ai sentimenti, orientando e rendendo chiaro il processo di pensiero.
Nelle lezioni di Euritmia i bambini imparano a esprimere questi movimenti tramite ritmi di poesie, filastrocche e fiabe, se possibile anche accompagnate da melodie musicali. In corrispondenza di poesie o brani musicali sviluppano inoltre nello spazio forme geometriche (cerchi, triangoli, spirali) sia individual-mente che in gruppo.
La coscienza del proprio movimento, al quale deve corrispondere quello degli altri, consente inoltre ai bambini di sviluppare attenzione reciproca gioendo delle forme che si realizzano in gruppo.


Claudia Chiodi

Ha conseguito la sua abilitazione all'Eurythneum CH di Dornahc (Basilea)

 

E' insegnante abilitata per la scuola materna e la primaria sin dal 1998

 

Dal 2012 lavora anche in ambito sociale-formativo